Ultima mostra.

dal 13 al 26 di settembre

Roma, Complesso del Vittoriano – Ala Brasini

THE TIMELESS DANCE

Beyond the mountains

Mao Jianhua Mostra
Curata da Martina Mazzotta

Roma – Dal 13 al 26 settembre il Complesso del Vittoriano – Ala Brasini di Roma ha ospitato– sotto l’egida dell’Istituto per la storia del Risorgimento italiano e con il Patrocinio della Regione Lazio e di Roma Capitale – la prima tappa della mostra The Timeless Dance. Beyond the Mountains, a cura di Martina Mazzotta: un viaggio fantastico alla scoperta delle opere e dell’universo di valori del cinese Mao Jianhua.
Novantanove opere hanno scandito un percorso a spirale, in sette tappe, suddiviso per concetti ed emozioni: tutte eseguite con pennello e inchiostro su carta di cotone fatta a mano, variano nelle dimensioni che vanno dai fogli di piccolo formato al rotolo più imponente che raggiunge la larghezza di sette metri.

Art - THE TIMELESS DANCE Beyond the mountains

Biografia.

Mao Jianhua

Mao Jianhua nasce nel 1955 a Changshu, Jiangsu. È un imprenditore da tempo impegnato sul piano internazionale. I suoi dipinti sono spesso firmati con gli pseudonimi di “Jizushanren” (uomo di Jizu, la montagna dove Mao si reca regolarmente per la meditazione) o “Zhuoweng” (uomo che segue la propria natura primordiale, mettendo da parte sovrastrutture ed elementi artificiali, ritornando all’infanzia e alla natura).
Nel 2006 Mao inizia a dipingere per pura coincidenza.

Tra il 2007 e il 2009 si concentra su disegni che richiamano i quattro famosi pittori della dinastia Qing, ovvero Wang Shimin, Wang Jian, Wang Hui e Wang Yuanqi…

Art Gallery.